Giornata di code in autostrada Treni in ritardo o troppo affollatiRiviere irraggiungibili

Genova e la Liguria fanno di tutto per respingere i turisti ancor prima che arrivino. Ieri, come sempre più spesso accade, era impossibile spostarsi per raggiungere le località più apprezzate ma anche solo per arrivare in città. Con qualsiasi mezzo.
Se lunghe code si sono formate fin da mercoledì sera intorno a Genova, ieri mattina la situazione è precipitata. Il traffico era letteralmente paralizzato su ogni ramo delle autostrade. Chi ha fatto rotta verso la Liguria si è trovato bloccato tra Busalla e Genova Ovest sulla A7 da Milano. Stessa situazione da Masone a Voltri sulla A26 dal Piemonte. Ma anche una volta superato il nodo cittadino i turisti hanno avuto modo di tornare a usare l'acceleratore. Hanno infatti trovato code continue anche da Arenzano a Savona sulla A10 Genova-Ventimiglia e da Genova a Recco sulla A12 in direzione levante. Per la polizia stradale è stata una giornata senza un attimo di tregua, con gli incolonnamenti che sono proseguiti fino al primo pomeriggio, di fatto vanificando gli sforzi di chi sperava di godersi un solo giorno di mare e non tutto il «ponte». Seri problemi di traffico si sono però registrati anche per chi non andavano verso le Riviere. Ieri mattina, per raggiungere il centro di Genova dalla periferie, era necessario armarsi di tanta pazienza. Per percorrere i pochi chilometri da Voltri a Genova Ovest era necessario aspettare anche un'ora.
Non tanto meglio è andata a chi ha scelto di prendere il treno per evitare disagi. Ieri mattina, una serie di ritardi pesantissimi sulle tratte regionali hanno portato a numerose proteste dei viaggiatori. I pochi convogli che viaggiavano in orario sono stati presi d'assalto da chi era in attesa sui binari da troppo tempo. Nelle stazioni principali come Brignole e Principe i regionali non ripartivano per la difficoltà di far salire a bordo tutti i passeggeri. I ferrovieri chiedevano anche di aspettare il treno successivo, ottenendo però soprattutto risposte seccate da chi aveva già perso troppo tempo.
Qualche problema di traffico si è registrato anche in serata per un primo, parzialissimo rientro. La situazione più critica è attesa per il pomeriggio di domenica.