Giovani rapinati dei telefoni cellulari

Ventuno anni lei, ventitré anni lui. Non sono una coppia. E neppure si conoscono. Sono accomunati dal fatto di essere giovani vittime di rapine avvenute in città. Rapine che si aggiungono a una lunga lista di episodi gravi per la pubblica sicurezza. Un episodio, quello ai danni della ragazza, è avvenuto alla stazione di Pegli, dove la vittima stava aspettando il treno quando è stata strattonata da uno sconosciuto che le ha strappato di mano il cellulare. La giovane, nel tentativo di resistere, è stata gettata a terra e si è ferita al ginocchio. Sull'episodio indaga la polizia.
Un cittadino francese di 23 anni è stato invece ferito con un coccio di bottiglia durante una rapina nel centro storico di Genova. Il giovane, che era venuto nel capoluogo ligure a trovare la propria fidanzata, ha riferito ai carabinieri di essere stato aggredito da alcuni stranieri che, dopo averlo colpito con un coccio di bottiglia, gli hanno rubato il telefono cellulare per poi dileguarsi, facendo perdere le proprie tracce.

Commenti
Ritratto di sitten

sitten

Mer, 05/06/2013 - 16:49

Fuori la cianfrusaglia subumana!