I poliziotti: il sindacato istiga i violenti

Erano in prima linea negli scontri contro la polizia avvenuti davanti alla Prefettura nel maggio del 2011, e oggi, in diciotto, quei lavoratori della Fincantieri potrebbero essere chiamati sul banco degli imputati proprio per rispondere di quelle violenze. A dar loro manforte ci pensa la Fiom, il sindacato che per appoggiarli, in concomitanza con l'udienza, ha organizzato per oggi uno sciopero di 4 ore e un corteo per le strade cittadine contro il possibile rinvio a giudizio dei colleghi. «I lavoratori Fincantieri di Sestri Ponente, di fronte ad un piano industriale presentato il giorno prima a Roma dai massimi vertici aziendali che dichiarava la chiusura dei cantieri di Sestri Ponente, Riva Trigoso e Castellammare, si erano mobilitati - si legge in una nota della Fiom - con lo sciopero e un lungo corteo verso la Prefettura». «Di fronte alla Prefettura ci furono momenti di tensione e quei fatti portano oggi la Procura del Tribunale(...)