INTERROGAZIONE SU ALBARO Cane folgorato sul tombino: Tursi non elimina il rischio

Un cane folgorato in via Campanella per essere passato sopra un tombino da cui si era sprigionata una potentissima scarica elettrica: l'episodio risale all'11 febbraio scorso e ha suscitato unanime commozione, oltre che preoccupazione a Genova, per le eventuali conseguenze che potevano colpire chiunque transitasse per quella strada. A distanza di tempo, il consigliere comunale della Lega Nord Edoardo Rixi torna a sollecitare un intervento dell'amministrazione comunale e si rivolge con un'interrogazione al sindaco Marco Doria: «Vorrei sapere - scrive Rixi - qual è la causa emersa dalle verifiche post evento che ha provocato la morte del cane; se si sono riscontrate irregolarità e a carico di chi; quali garanzie hanno i genovesi sul fatto che quanto accaduto in via Campanella rappresenti un'eccezione; se l'amministrazione comunale ha un programma di procedure che verificano il rispetto delle misure più elementari di sicurezza per qualsiasi lavoro svolto da Aster, Iren e/o altre aziende».

Commenti

m.m.f

Mar, 04/06/2013 - 09:08

bisogna tornare alle elzioni il sindaco va destituito come il presidente della regione.