Jazz e blues d’autore a Bordighera

Sarà l'esibizione dei Level 42 il fiore all'occhiello di Bordighera Jazz & Blues che comincia venerdì prossimo e prosegue sabato 6 e domenica 7 settembre. La rassegna musicale, giunta alla sua 16ª edizione, offre tre serate di grandi concerti con artisti di primo piano. Il 5 c’è il ritorno a Bordighera, dopo quattro anni, dello storico gruppo statunitense degli Earth Wind & Fire. Ad aprire la serata saranno i Koinè, vincitori in primavera del concorso nazionale giovani emergenti che si svolge sempre nella cittadina delle palme, per cui riceveranno una targa dalla Siae. Sabato, dopo l'esibizione del percussionista jazz brasiliano Airto Moreira, sarà la volta di Alex Britti. La band inglese «Level 42» salirà sul palco domenica, dopo i Cluster, gruppo rivelazione della prima edizione di X-Factor su Rai Due. Tutti i concerti si svolgeranno nei giardini Lowe in via Vittorio Veneto, con inizio sempre alle ore 21. Assistere costa 20 euro, 50 l’abbonamento per i tre giorni. Per il terzo anno consecutivo la manifestazione ospiterà il «Memorial Carlo Golzi» padre di Giancarlo, storico batterista e leader dei Matia Bazar. Il riconoscimento quest'anno sarà consegnato, nella serata finale del festival, a Walter Calloni batterista che ha collaborato con artisti del calibro di Lucio Battisti, Fabrizio De Andrè, Gianna Nannini e Adriano Celentano.