Una legge per portarsi il cane o il gatto in ufficio

Cani e altri animali domestici negli uffici pubblici e sui luoghi di lavoro in generale. È quanto suggerisce al Comune di Genova il consigliere del Pdl Stefano Balleari. L'esponente del centrodestra riprende analoghe iniziative allo studio in altre città italiane come Torino e Roma. Addirittura in altri stati la presenza di animali da compagnia negli uffici è un'abitudine. «La legge non regola la materia né in senso positivo né in senso negativo - interviene Balleari -. Ma avere un animale accanto potrebbe essere molto utile ai lavoratori, potrebbe trattarsi di una sorta di «pet therapy», soprattutto in casi di stress, che rappresentano una delle principali cause di assenteismo e di perdita di produttività». Ora la palla passa al Comune cui il consigliere Pdl chiede di individuare gli strumenti normativi utili ad agevolare l'accesso degli animali in ufficio.

Commenti

piedilucy

Lun, 15/04/2013 - 01:30

vero naturalmente si potranno portare l'animale domestico in ufficio gli statali cosi già non fanno un emerita MAZZA poi almeno non si annoiano poverelli fra pausa caffè, chiacchere al cellulare, e finalmente quando si ricordano servono i cittadini (un esempio? ufficio entrate di salò, inps di brescia, ufficio iva di trento e altri ancora)

franco@Trier -DE

Lun, 15/04/2013 - 16:46

Leggere, magari vorreste far lavorare il cane al vostro posto.