L'EUROPARLAMENTARE GENOVESEDe Martini: «Sto con Berlusconi nelle critiche alla Ue»

Le parole di Silvio Berlusconi sul ruolo dell'Italia nei confronti delle misure dell'Unione Europea e le polemiche nate nei giorni successive hanno portato l'europarlamentare genovese Susy De Martini ad intervenire sull'argomento: «Strumentali e farcite del vecchio e tenace pregiudizio, le critiche che alcuni hanno rivolto alle parole di Berlusconi sull'opportunità che l'Italia, forte di un governo stabile e autorevole, si presenti in Europa ai prossimi appuntamenti con una richiesta ben precisa, dalla quale dipende il futuro del nostro paese, dei nostri giovani, delle nostre imprese: la possibilità per quest'anno di sforare il 3 per cento di deficit - commenta Susy De Martini -. Non solo è un passaggio cruciale che molti economisti, tecnici e politici in Europa ritengono percorribile e necessario per l'Italia, ma Berlusconi è assolutamente legittimato a manifestare la sua posizione in tal senso perché rappresenta nove milioni di italiani e fa parte e sostiene questo esecutivo. L'invito a star zitto, che sconvenientemente D'Alema indirizza a Berlusconi, dovrebbe invece esser fatto proprio in primis dallo stesso esponente del partito Democratico, ma anche da tutti quelli che da giorni parlano a sproposito sulla questione».