«Macché Eluana, ho fatto un film anti Berlusconi»

di Claudio Cabona

Neanche il tempo di prendere posto alla sala del minor consiglio di Palazzo Ducale, che Marco Bellocchio, regista del discusso film «Bella addormentata», che trae linfa dalla vicenda di Eluana Englaro, ha subito puntualizzato: «Nel 2009, come tutti, seguii la storia di Eluana. Rimasi sconvolto dalla corsa del governo Berlusconi per bloccare la magistratura che dava ragione al padre Beppino. Decisi, in seguito, di fare un film».
Chi si aspettava che la miccia per la realizzazione della pellicola fosse legata a una qualche ragione più alta, non strettamente politica, si è dovuto ricredere. Il professore Franco Henriquet, presidente della Gigi Ghirotti, associazione che si occupa quotidianamente di malati terminali, (...)