Macché Regione virtuosa: la Liguria ha i conti sanitari del Centro-SudIl rapporto Osservasalute smentisce Burlando e Montaldo

La Liguria è l'unica Regione del centro-nord il cui sistema sanitario non ha risultati economici positivi. È questo il quadro che emerge dall'indagine di «Osservasalute 2012» che vanno a smentire quanto, da anni, sostengono Claudio Burlando e Claudio Montaldo, presidente e vicepresidente della Regione con delega alla Salute. Secondo il rapporto, infatti, la Liguria sarebbe in controtendenza rispetto al resto delle regioni del centro-nord i cui tagli e le cui riorganizzazioni sembrano servite per tenere in piedi il sistema e far quadrare i conti in bilancio che avrebbero tutti un trend psitivo. Non così per la Liguria catalogata, sostanzialmente, come una regione assimilabile per geestione delle finanze sanitarie al centro Sud.
I tagli continui e a pioggia che ha subito il Servizio sanitario nazionale, si legge nel rapporto di Osservasalute, rischiano di mettere «in pericolo» il sistema.
Anche perché l'ulteriore stretta imposta con la spending review, «non giustificata» da una «presunta dispendiosità del sistema», visto che la spesa è cresciuta nel 2011 solo dello 0,1%, mantenendo l'Italia al di sotto della media Ue, «potrebbe generare un impatto negativo di medio periodo sulle condizioni di salute della popolazione, con gravi conseguenze negative anche sul piano economico».