Maxi Lopez: io come Veron Genoa, arriva Martinez

Nel segno di Ortega e Veron, così si presenta Maxi Lopez, attaccante argentino che la Sampdoria ha preso in prestito con diritto di riscatto dal Catania in un'operazione da 8 milioni (2,5 per il prestito più 5,5 per acquistarne il cartellino). Il giocatore, acquistato nella notte tra martedì e mercoledì, ieri era già a Genova dove ha effettuato le visite mediche: «Ariel Ortega e Sebastian Veron sono due giocatori del mio paese che hanno lasciato il segno con questa maglia, sono stati grandi campioni e spero di fare bene qui proprio come hanno fatto loro», ha detto Lopez che lo scorso anno ha vestito la maglia del Milan. I blucerchiati si ritrovano oggi a Bogliasco per una tre giorni di test atletici prima di trasferirsi nel ritiro di Bardonecchia dove la Samp sosterà per due settimane. E, al centro sportivo Mugnaini, è previsto un amplio flusso di tifosi, tanto che il sindaco di Bogliasco ha chiesto di raggiungere il campo d'allenamento solo in moto o mezzi pubblici non avventurandosi con le auto perché se la situazione del traffico fosse particolarmente congestionata via Marconi verrà interdetta alle auto. L'entusiasmo non contagia solo i tifosi ma anche molti giocatori che torneranno a vestire la maglia blucerchiata. Tra questi Tissone, lo scorso anno in prestito al Maiorca, che ieri sul suo profilo Twitter ha postato il suo pensiero: «Torno a Genova, si ricomincia con molta voglia». Frase che allontana le possibilità di partenza del giocatore che non sembrava rientrare nei piani della società. Sul fronte delle cessioni si seguono piste estere per Maccarone, mentre non si è ancora trovata una soluzione per Palombo: la Juve non è intenzionato ad acquistarlo, il Parma si è sfilato dopo l'arrivo in gialloblù di Parolo.
Il Genoa ieri ha chiuso per il difensore del Racing Avellaneda Matias Martinez, 24 anni. L'operazione è costata 1,5 milioni.