«Non prendiamo il segnale Rai Esentateci dal canone»Il sindaco di Zeri

Il sindaco del Comune di Zeri Egidio Pedrini chiede che gli abitanti residenti nel paese da lui amministrato vengano esonerati dal pagamento del canone Rai. Tutto colpa del sistema del digitale terrestre che nella provincia di Massa Carrara «oscura» i canali della televisione di Stato: una vera beffa per tutti i cittadini comunque costretti a pagare l'annuale tassa. «La Rai dovrebbe essere un servizio pubblico ma di fatto non lo è - spiega il sindaco in un documento votato dal consiglio comunale -. In molte zone montane, come nel nostro Comune, col passaggio del segnale analogico al digitale, migliaia di cittadini pur pagando il canone non ricevono i canali Rai. Molti anziani sono stati costretti a munirsi di antenne paraboliche». Una esenzione che Pedrini chiede anche per gli esercizi commerciali come bar e circoli che a Zeri, come in altri paesi montani, fungono da luoghi di aggregazione.
La richiesta avanzata dal sindaco di Zeri non è peraltro una novità assoluta visto che in gran parte dei paesi europei i comuni che non sono raggiunti dal segnale delle reti televisive di Stato vengono esentati dal pagamento della tariffa.

Commenti
Ritratto di genovasempre

genovasempre

Dom, 30/09/2012 - 21:45

Noi genovesi dobbiamo essere esentati perche per la rai non esistiamo.si parla persino di non so quale localita' si sta bene ,ha il sole il mare,la cucina e chissa che altro.Noi liguri genovesi la rai ci ha oscurato e non solo la rai anche mediaset.FOSSE PER ME I LIGURI DOVREBBERO NON PAGARE NEMMENO UN CENT ALLA RAI.sI INTERESSANO SOLO DI NOI QUANDO C'è UNA ALLUVIONE.vadano tutti a quel paese, rai mediaset, e il gatto del mio vicino che miagola di notte