Piazza Martinez è di bulli e spacciatori

Il locale di una ex officina di Sampierdarena trasformato in un albergo per abusivi, altri edifici dismessi tra via Pacinotti, via Sampierdarena e la zona della Fiumara utilizzati come dormitori. Una situazione di degrado sempre più spinta quella in cui versa la zona del ponente genovese che viene portata all'attenzione del consiglio comunale da Edoardo Rixi, consigliere comunale della Lega Nord, che insiste nel segnalare le difficoltà ed il degrado del ponente cittadino: «In uno degli edifici è anche presente un servizio igienico privo di scarico e di allacciamento alla rete fognaria che, certamente, da un punto di vista igienico non rappresenta un modello di paese dell'ultra progresso e con il sopraggiungere del caldo crea pesanti problemi per chi vive o lavora nella zona».
Una situazione analoga si vive nel quartiere di Certosa, in Valpolcevera, nella centrale area Fillea dove - soprattutto in orari notturni - viene segnalata una mala frequentazione. I residenti chiedono a gran voce maggiori controlli da parte delle forze dell'ordine, controlli che vengono negati addirittura dalla presidente del Municipio che vede le ronde sul territorio come «rischio di creare uno stato di sicurezza esasperato e blindato». Una affermazione che viene contestata da Rixi che sottolinea in una interrogazione come, dopo le 19.30, a Certosa «nessuno si arrischi ad uscire per strada perché vi sono pochi controlli e poca vigilanza sul territorio tanto da trasformarlo in “terra di nessuno”». Il capogruppo della Lega Nord evidenzia anche come la zona sia sede di furgoni ed auto abbandonate, sporcizia di ogni genere e spesso siringhe sporche gettate in mezzo alla strada, ma soprattutto «nelle ore notturne è presidiata da bande di ragazzi che compiono sistematicamente atti vandalici verso arredi urbani e verso auto e moto parcheggiate». Rixi arriva a chiedere l'istituzione di un posto di vigilanza fisso non solo nella zona della Fillea, ma anche nell'area di Brin capolinea della metropolitana di Genova.
Ma anche in piazza Martinez non si vive tranquilli. A denunciarlo è sempre il consigliere leghista Edoardo Rixi che raccoglie le denunce di un gruppo di anziane signore frequentatrici del piccolo polmone verde della zona: «Un gruppo di bulletti di 15, 16 anni mettono in atto azioni stupide ed incivili ed una donna è stata colpita di recente da una violenta pallonata in pieno volto cadendo rovinosamente a terra - denuncia Rixi -. Evidenzio che le signore si sono rivolte alla polizia municipale per denunciare la situazione ma è stato risposto che gli agenti non possono intervenire».
Ma in piazza Martinenz esiste un altro importante problema relativo allo spaccio di droga che avviene davanti a tutti ed in pieno giorno e per il quale Rixi chiede un intervento deciso da parte dell'amministrazione comunale.