POCHI SOLDI E TROPPE TASSECogoleto fa scuola sul bilancio Primo Comune ad approvarlo

Pochi soldi e troppe tasse. Con queste premesse il Comune di Cogoleto, guidato dal sindaco di centrosinistra Anita Venturi, ha approvato martedì sera il bilancio di previsione per il 2013.
Uno dei primi comuni liguri a mettere nero su bianco gli effetti delle ultime manovre finanziarie sulle casse comunali, ha premesso il sindaco. Oltre quattro ore di discussione spese tra stato patrimoniale, piano finanziario e aliquote Imu.
Senza dimenticare la nuova Tares, l'imposta comunale che ha sostituito la vecchia Tarsu, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. La Tares, infatti, introdotta con il decreto legge 201 del 2011, si applica non solo sui rifiuti ma anche sui servizi in genere. Termine aleatorio, quello sei servizi in genere, che non fa ben sperare i contribuenti. E anche se lo scorso 14 gennaio è stato deciso di posticipare il pagamento della prima rata della nuova tassa al primo di luglio (cioè al periodo post elettorale) da oggi i cogoletesi potranno finalmente iniziare a fare i conti.