Premio Carige Rapallo, tre donne sono volate «più alto del mare»

Francesca Melandri con Più alto del mare (Rizzoli) ha vinto la 28ª edizione del Premio letterario nazionale «Rapallo Carige» per la donna scrittrice, promosso dal Comune di Rapallo e dalla Banca Carige. Il romanzo, il secondo, dopo Eva dorme, della scrittrice, sceneggiatrice e documentarista romana, è la storia, ambientata nel 1979, di un incontro tra la moglie di un detenuto comune e il padre di un terrorista, sull'isola dell'Asinara, dove i due sono andati per visitare i rispettivi congiunti, rinchiusi nel super carcere dell'isola.
Nella votazione congiunta dei dieci critici della giuria «tecnica» e dei sessanta lettori della giuria «popolare», il libro di Francesca Melandri è stato preferito agli altri due volumi della «terna», scaturita dalla selezione delle 107 opere in concorso: Le notti sembravano di luna (Longanesi) di Laura Bosio e Dove finisce Roma (Einaudi) di Paola Soriga.
Il premio speciale della giuria (presieduta da Leone Piccioni) è stato assegnato a Edith Bruck per il romanzo La donna dal cappotto verde (Garzanti), in cui l'autrice, ungherese di nascita, ritorna ad affrontare il tema dell'olocausto attraverso la memoria, sollecitata dall'incontro casuale tra un'ex deportata, allora bambina, e la sua aguzzina di Auschwitz.
Il premio «opera prima» è andato a Irene Di Càccamo (di professione doppiatrice e dialoghista), per il romanzo «L'amore imperfetto» (Edizioni Nutrimenti): un libro di sentimenti al femminile, in cui la protagonista, Gioia, sembra aver smarrito le emozioni dell'essere madre e le ritrova grazie alla solidarietà di un'altra madre venuta da lontano.
Un premio straordinario fuori concorso alla carriera è stato assegnato alla scrittrice novantenne Elena Bono, autrice di Fanuel Nuti - Giorni davanti a Dio - 2° tomo (Edizioni Le Mani). Il romanzo, la faticosa presa di coscienza di un giovane dalla personalità complessa negli anni della guerra, dopo l'otto settembre, conclude un ciclo narrativo in quattro volumi intitolato Uomo e superuomo, che scava in profondità nella crisi storico - esistenziale del novecento. Per la scrittrice, bloccata in un letto dalle precarie condizioni di salute, il premio è stato ritirato dall'Editore Francangelo Scapolla, titolare della Casa Editrice Le Mani.
La cerimonia, presentata da Livia Azzariti, si è svolta a Rapallo, nel giardino di Villa Tigullio, davanti al promontorio di Portofino.
Alcuni brani delle opere premiate sono stati letti dagli attori Corrado Tedeschi e Benedicta Boccoli, che è stata anche la «madrina» della manifestazione.
Tra gli ospiti, la cantante Fiordaliso, che ha eseguito alcune sue canzoni di successo.
Alla 28ª edizione del Premio per la donna scrittrice «Rapallo Carige», Rai 3 dedicherà una trasmissione speciale, curata da Lorenzo Orsini, in onda sabato 30 giugno alle ore 11,05.