PROGETTO «MANI IN PASTA»

Sono più di 500 gli alunni di elementari e medie del Comprensivo di Sestri Levante che «mettono le mani in pasta» nelle prime due settimane d'aprile per cimentarsi in laboratori di panificazione e pasticceria. Il progetto pilota, studiato per consolidare la collaborazione scuola-territorio, completa la proposta «Orti», attiva da anni. Previsti un appuntamento per classe con il panificatore Ezio Rochi, titolare del forno «Spiga d'oro» (panificazione con farine biologiche e lievito madre) e un incontro con il pasticciere Salvatore Paolello, titolare di «Dolcemente» (la produzione prevede l'utilizzo di zuccheri non raffinati ed è specializzata in dolci per diabetici). A concludere, la «Festa degli orti», con Roberto Panizza, presidente di Palatifini, associazione che organizza ogni due anni il Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio. «L'obiettivo - spiega Enrica Gianelli, madrina dell'iniziativa e chef patron del ristorante «La Calanca» - è quello di non disperdere un patrimonio culturale territoriale e aiutare i docenti a promuovere progetti di educazione alimentare, ma anche a iniziare un percorso che per i ragazzi possa proseguire nell'eventuale scelta di una scuola di formazione professionale».