«Questo lo facevo anch'io...» Così l'arte non ha più segreti

«L'idea è quella di una storia dell'arte più a portata di tutti, per uscire dai cliché del “non capisco”, “non mi piace”, “sono ignorante”, “potevo farlo anch'io” e chi più ne ha più ne metta...». Sono entrambe le anime di Anna Orlando a fondersi nel suo nuovo libro «Art understanding» (edizioni Il Canneto): lei da una parte appartiene alla «casta» degli storici dell'arte, gente eletta, diciamolo, di quelli che sanno guardare un'opera sviscerandone l'essenza. Ma dall'altra è una giornalista, abituata anche per mestiere a sminuzzare e omogeneizzare la realtà più complessa per offrirla al pubblico, che ha sempre pochi minuti da dedicare alla comprensione di una singola notizia. Ecco dunque la forza di questo libro, che offre un passpartout per «guardare l'arte di ieri e di oggi», e cominciare a comprenderla, senza perderci la testa. Sia chiaro: l'idea è geniale, un manuale simile mancava. Anche perché le dimensioni contenute e la veste grafica accattivante ne fanno un libro davvero piacevole, che può con facilità diventare parte del patrimonio culturale personale, da «sfoggiare» con gli amici davanti a una mostra o visitando un museo.
In più nello stesso libro ci sono sia la chiave di lettura dell'arte antica sia di quella moderna e contemporanea. L'«art understanding» è un metodo che consente di affinare la nostra vista e la nostra capacità di lettura. E si comincia con il conoscere i cinque elementi della pittura: spazio (cambiato nel corso dei secoli dalla bidimensionalità alla nascita delle prospettiva), forma (anch'essa legata allo spazio e al tridimensionale, ma anche capace di dare corpo a un'emozione), luce (la sua comparsa in pittura contribuirà nell'esaltare la forma e con il chiaroscuro di Michelangelo, Leonardo e Raffaello, si arriverà all'apice della perfezione, fino al geniale uso della luce artificiale del Caravaggio, come ne «La chiamata di Matteo», per citare solo uno dei suoi capolavori), colore (che si percepisce solo davanti all'opera reale e non alla sua immagine che non ne svela la corporeità), movimento (la grande conquista dei più grandi). Da qui passo per passo Anna Orlando accompagna il lettore alla scoperta dei grandi cambiamenti nell'arte, da quella antica a quella moderna del Novecento fino alla contemporanea, che avviene in progress sotto i nostri occhi. Passo dopo passo i segreti dell'arte vengono svelati e si comincia a comprendere con chiarezza che l'arte moderna comincia quando l'artista, che prima aveva indagato il mondo nelle sue varie sfumature decide di prescindere dalla realtà, e dall'arte figurativa si passa all'arte astratta.
Da non perdere.