La Samp balla ancora sulle punte

Paulinho resta il primo obiettivo per l'attacco, la pista Emeghara rallenta di nuovo. Intanto spunta un possibile interessamento per Kurtic e potrebbe arrivare Albertazzi dal Milan, nell'affare Poli. Occhio anche ad eventuali sorprese su Zaza. È un mercato vivace e soprattutto aperto a molte soluzioni quello che vedrà protagonista la Sampdoria in questi primi giorni di giugno. Dopo la finale play off di domani, i blucerchiati hanno intenzione di chiudere per Paulinho col Livorno: un affare da 4 milioni, con Fiorillo e Gentsoglu che resteranno in amaranto. L'incontro decisivo forse già nella prossima settimana.
Il ds doriano Carlo Osti intanto raffredda l'ipotesi Emeghara: «Un nome che circola, ma ha giocato troppo poco in A per pensare che sia un giocatore importante per la Samp». Frase diplomatica o reale disimpegno? La verità sta nel mezzo: Emeghara alla fine potrebbe andare alla Lazio, mentre la Samp è ancora in attesa di conoscere il futuro di Zaza, di rientro dall'Ascoli e sotto contratto sino al 2014. «Se dovesse rimanere, visto che è un attaccante centrale, ne servirebbe comunque un altro – continua Osti, l'altra sera ospite a Telenord – noi su di lui abbiamo proposto una compartecipazione a club importanti, ma serve la volontà del giocatore». Tradotto: è difficile pensare che Zaza resti alla Samp, ma «mai dire mai».
Poli in partenza verso il Milan, a prescindere dalla conferma di Allegri sulla panchina rossonera. Nell'affare potrebbe essere inserito – come parziale contropartita – il difensore Michelangelo Albertazzi, reduce da una buona annata in prestito al Verona.
Resta vivo l'interesse per Ardemagni, bomber del Modena sponsorizzato dall'ex tecnico blucerchiato Novellino, che lo ha ben valorizzato in Emilia. Torna d'attualità anche il nome di Jasmin Kurtic, già accostato alla Samp la scorsa estate. Il centrocampista sloveno ha disputato una stagione luci ed ombre a Palermo ma gode della stima di Delio Rossi.
Il ds Osti chiarisce poi altre prospettive di mercato: «Matri e Quagliarella? Non voglio illudere i tifosi, dovremo abbassare il tetto ingaggi - taglia corto -. Rolando Bianchi è un giocatore che stimo ma non adatto ai moduli di Rossi. Pozzi tornerà, è sul mercato solo se sarà lui a chiederlo. Bellomo non è ancora pronto per la A. Ilcicic ha già altre pretendenti». Aperta invece la partita per Regini: «È in comproprietà con l'Empoli, ci incontreremo prima di andare alle buste». Quindi, il capitolo Romero: «Al novanta per cento sarà il portiere della Sampdoria anche il prossimo anno. Ha potenzialità ancora inespresse», dice Osti.