Scippatore «gentile» le lascia i documenti Donna di 88 anni lo aveva implorato

Di fronte alla nonnina di 88 anni che lo ha implorato di restituirle almeno i documenti appena rubati nello scippo, l'aggressore si è fermato ha gettato a terra il portafogli appena rubato non prima di aver perso dal suo interno una banconota da venti euro, l'unica che c'era. È accaduto l'altra mattina intorno alle 11 in via Pallavicini a Rivarolo. Lo scippatore aveva avvicinato l'anziana che stava rientrando a casa dopo la spesa, e con una mossa fulminea le aveva strappato la borsetta mettendosi a correre in salita lungo la strada che porta al Celesia. A questo punto la nonnina gli ha gridato dietro di lasciarle la carta d'identità. E così il ladro ha fatto. Sul caso indagano le volanti della Questura che attraverso la descrizione della donna stanno cercando di risalire allo scippatore «gentile».
Altri due «colpi» sono state invece denunciati ai carabinieri. Una rapina è avvenuta alle 6.30 di lunedì mattina, in via Cantore, dove un 50enne ha denunciato che uno sconosciuto gli avrebbe strappato dalle mani un marsupio con 2.400 euro. Si tratta di un borseggio, invece, per il caso denunciato ai carabinieri di Voltri da una donna che ha raccontato di essere stata avvicinata da un venditore di fiori mentre si accingeva ad entrare al supermercato Pam, proprio nella delegazione. La donna si è accorta di essere stata derubata del portafoglio - sfilato con destrezza - una volta nel supermercato, arrivata alla cassa, quando non l'ha più trovato nella borsa. Da qui la denuncia.