Scommesse, la Sampdoria è favorita per la vittoria

La Samp ha perso malissimo a Liegi ma il fattore campo la mette davanti al Genoa nelle quote degli scommettitori. Secondo gli utenti del circuito internazionale di Betfair, i blucerchiati partono leggermente favoriti (il segno 1 nella schedina è dato a 2.48), ma un pareggio viene considerato quasi altrettanto probabile (3), mentre una vittoria del Genoa è quotata a 3.6. Una sfida, insomma, che si preannuncia fin da ora molto combattuta: il 33% delle puntate degli utenti del bookmaker inglese va al momento su una vittoria della Sampdoria, il 27% sull'esito opposto e il 40% su un pareggio. Ma si va oltre al risultato finale. Il derby viene studiato e analizzato minuto per minuto. Anche nel primo tempo i giochi sono decisamente aperti: alla fine del primo tempo un pari risulta l'esito più verosimile (2.08), a seguire un vantaggio dei blucerchiati (3.1) e dei rossoblu (3.95). Un'altra curiosità è questa: ma quando sarà segnata la prima rete? Stando sempre alle quotazioni di Betfair, nei primi 30 minuti della partita: l'ipotesi più plausibile è che ciò avvenga tra l'11° e il 20° minuto (5.1), a seguire tra l'inizio e il 10° minuto (5.2) e tra il 21° e il 30° minuto (5.5). Più o meno lo stesso discorso vale anche per la Snai. Dove la vittoria blucerchiata è data a 2.30, mentre il successo rossoblù a 3.00: per il pareggio la quota dice 3.10. Andiamo a vedere invece il numero dei gol realizzati. Chi scommette su più di 4 reti, giocando un euro ne potrà vincere 5,40. Mentre c'è una quota altissima (10) per il pareggio senza realizzazioni. Chiudiamo con Eurobet che è pure sponsor del Genoa. Più o meno l'andamento è lo stesso. Samp favorita (2.40), rossoblù leggermente distaccati (3.00, che è pure la quota del pareggio).
Intanto, la squadra doriana ha ripreso ad allenarsi ieri pomeriggio a Bogliasco, appena rientrata da Liegi. Brutta notizia per Ziegler che si è procurato una distorsione alla caviglia.
Ma il giorno dopo è anche tempo di riflessioni e l'amministratore delegato Beppe Marotta è stato chiarissimo: «Bisogna evidenziare una serie di fattori. Lo Standard ha dimostrato di essere un'ottima squadra ma è anche vero che abbiamo sbagliato completamente l'approccio a questa partita. Sicuramente in qualche modo dobbiamo tenere conto dei tanti impegni ravvicinati: ma una società come la Sampdoria non può permettersi di allestire una rosa che sia altamente competitiva in ogni competizione». L'obiettivo, adesso, è quello di riscattarsi nel derby per regalare una gioia ai tifosi rimasti molto delusi dopo la disfatta di Liegi.
E Claudio Bellucci, rimasto a riposo contro lo Standard, suona la carica: «Ci dispiace moltissimo per i nostri tifosi. Abbiamo meritato di perdere e stop, non ci sono altri discorsi da fare. Ma non vediamo l'ora che si scenda in campo per il derby, vogliamo riscattarci subito e dimostrare che la Samp non è quella vista in Belgio. Il Genoa? È un'ottima squadra ma sono certo che disputeremo un grandissimo match: abbiamo tanta voglia di rifarci».
Ci sono ancora 600 biglietti disponibili nel settore 6. I cancelli dello stadio, domenica, apriranno alle ore 18.