Se i «lavoratori» non fanno lavorare

(...) qualsiasi evento che avvenga all'interno delle mura di una azienda solo per dimostrare la propria ragion d'essere danneggiando per primi tanti loro iscritti è, a mio avviso, una delle cause del declino di questo paese e della disaffezione di tanti giovani al sindacato stesso.
Non è vero che i sindacati siano la causa dei mali dell'Italia.
È vero invece che lo è il sindacalismo di professione che vive e si alimenta del conflitto e della lotta che quindi non ha alcun interesse ad eliminare.
Se il presidente del consiglio honoris causa Grillo Beppe vuole limitare l'eleggibilità in parlamento a non più di due legislature, perché non farlo anche nel sindacato?