Se nelle sale si salvano solo gli horror E anche brutti

Ormai siamo al paradosso del paradosso. Già gli ultimi film catalogabili nel genere horror sembrano delle autoparodie. Soliti luoghi comuni, situazioni straviste, menu fisso. Mai una novità che crei un po' di suspence. Visto uno, visti tutti. Per questo motivo, che senso ha continuare ad insistere con un filone come quello degli Scary Movie, che prende in giro i lungometraggi di orrore, quando già l'originale rasenta il ridicolo? Eppure, siamo già al capitolo cinque della serie e, pur con incassi minori rispetto ai precedenti, eccolo svettare come film più visto del fine settimana.
La gente, insomma, non sazia dei paradossali horror, va a vedere anche la presa in giro degli stessi.
Pazienza, poi, se questa saga demenziale sembra aver raschiato il barile riproponendo, bene o male, le solite bischerate. Quante volte abbiamo visto dileggiare Paranormal Activity? Eppure, eccolo qui, ancora al centro della storia, insieme a La Madre, horror che da noi non è che abbia sfondato. Però, fin che i ragazzi continueranno a premiare i vari Scary Movie, nulla da eccepire.
Cara grazia che ci siano questi film per tirare su le sorti critiche del botteghino di casa nostra. Certo, però, che con idee più fresche, sarebbe meglio.
I più visti nell'ultima settimana:
1) Scary Movie 5; 2) Attacco al potere; 3) Oblivion; 4) Ci vediamo domani; 5) Bianca come il latte, rossa come il sangue; 6) I Croods; 7) Passione sinistra; 8) Come un tuono; 9) Benvenuto Presidente!; 10) Nella casa.