Serrande chiuse in faccia ai turisti

Genova e la Liguria lo dicano apertamente che del turismo non frega niente a nessuno. Che l'accoglienza è roba di cui si vantano i politici, se possibile parlandone in maniera generica per lasciare il dubbio se si riferiscono ai visitatori «paganti» o agli stranieri clandestini. I fatti, una volta dopo l'altra, dicono che Genova in particolare non fa nulla per essere una città turistica. Con la scusa del 25 aprile si abbassano le serrande sulla faccia di chi cerca un ristorante, un museo aperto o un capo d'abbigliamento visto in vetrina. Ma un giorno vale l'altro, una scusa vale l'altra. (...)