Sestri Levante, park riservato per le donne in gravidanza

Il consiglio comunale di Sestri Levante è stato teatro di una vera e propria battaglia fra maggioranza ed opposizione su temi rilevanti che hanno creato parecchie frizioni fra i consiglieri. Una lotta politica a tutto campo che, però, durante la discussione di un ordine del giorno per il rilascio di permessi di sosta alle donne in gravidanza, fortunatamente, si è attenuata, lasciando spazio a riflessioni ed interventi che hanno condotto all'approvazione unanime di un testo scritto a più mani. Una vittoria di tutti, ma in particolare di Pdl e Lega Nord che hanno portato la questione in consiglio.
La seduta si è aperta con la mozione di Pdl, Lega e Segesta Domani che hanno chiesto nuovamente l'indizione di un referendum consultivo sulle scelte dell'amministrazione riguardo all'ex area Fit. In questo spazio sono state costruite nuove case a cui, a seguito dell'approvazione di una variante di giunta, si sarebbero dovuti aggiungere tre piani di parcheggi privati interrati. Scelta invisa da più di duemila sestresi che, dopo aver raccolto molte firme e con l'aiuto della minoranza in consiglio, hanno richiesto la possibilità di esprimersi su questa costruzione. La giunta, lo scorso anno, ha ritirato la variante, aggirando quindi il referendum. Il Tar, però, ha recentemente annullato la delibera di revoca.
«La costruzione dei parcheggi è tornata argomento attuale - ha tuonato Gianteo Bordero del Pdl - lasciate che i cittadini si esprimano sulle vostre scelte, non ci sono atti giuridici che possano impedire l'indizione di un referendum». Risposta affidata al sindaco Andrea Lavarello: «Anche noi siamo contrari alla costruzione di quei parcheggi, ritireremo nuovamente la variante quindi un referendum sarebbe inutile». Bocciata, quindi, la mozione della minoranza che è tornata all'attacco per difendere la centrale operativa del 118 Tigullio Soccorso a Lavagna. «Sudditi di Claudio Montaldo, - ha dichiarato un Bordero scatenato - siete favorevoli allo spostamento del centralino a Genova, remate contro il Tigullio». Infuriata Daniela Peri, Pd: «Non accetto queste dichiarazioni, se continua così mi difenderò nelle sedi opportune. Lei è un mistificatore». Anche qui amaro in bocca per Pdl e Lega Nord che, sul finire di seduta, hanno però centrato un successo, portando a casa l'approvazione di un testo condiviso per l'istituzione dei parcheggi rosa. «Speravamo passasse subito il nostro ordine del giorno - ha concluso l'azzurro Marco Conti - invece siamo dovuti scendere a qualche compromesso. Resta comunque la soddisfazione di aver portato in consiglio questo tema condiviso. Al termine di studi logistici, verranno riservati parcheggi gratuiti per le donne in gravidanza».