SPERA (ASSOMUSICA) SCRIVE A LETTA Parte da Genova la crociata contro i mali della burocrazia

Parte da Genova la crociata contro la burocrazia che soffoca le aziende e i professionisti che lavorano, anche nello spettacolo: così scrive il presidente di Assomusica, Vincenzo Spera (nella foto), al capo del Governo, Enrico Letta, dopo aver verificato che durante un concerto al MediolanumForum di Milano la cantante Beyoncé ha rischiato di non esibirsi in quanto «il presidente della Commissione di vigilanza riteneva che sarebbero stati utilizzati effetti pirotecnici pericolosi». La settimana precedente a Torino, per l'esibizione di Mark Knopfler, all'organizzatore del concerto veniva contestato l'utilizzo di personale, pur fornito di idoneo patentino, in quanto «chi strappa biglietti non è tenuto ad avere il patentino». Conclude Spera: «Bisogna investire i competenti ministeri affinché recepiscano la nostra specificità nei provvedimenti cui stanno lavorando».