Spezia, il porto si dà al jazz per aiutare i terremotati

Ancora un fortunato binomio tra arte e porto, all'insegna dello spettacolo, nello spezzino. Un progetto che avrà anche un fine solidaristico perché il ricavato della manifestazione andrà alle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto. Si tratta dell'atteso concerto di Dee Dee Bridgewater e Gegè Telesforo che si terrà nell'area del porto mercantile spezzino la sera del prossimo 3 luglio. Ad organizzare l'iniziativa è stata l’Autorità Portuale della Spezia che in questo modo sostiene una della più importanti manifestazione musicali internazionale che si svolgono nella provincia spezzina: il Festival Jazz giunto alla 44esima edizione.
Diciassette giorni a ritmo di jazz stanno segnando in positivo le giornate della Spezia e l'evento organizzato nel porto caratterizzerà la manifestazione di quest’anno per una della manifestazioni tra le più longeve in Italia. Oltre al concerto è stata organizzata una scenografica con le sculture dell’artista Paolo Emilio Gironda realizzate utilizzando lamiere di ferro di recupero che sarebbero state altrimenti rottamate.
«Ci sono tanti buoni motivi per non mancare a questo evento _ ha spiegato il presidente dell'Autorità Portuale, Lorenzo Forcieri _ si parte dall’indiscutibile valore degli artisti che saranno presenti, poi c'è la solidarietà con una regione duramente colpita. Si tratta di una realtà a cui siamo uniti da sempre, sia per i rapporti di carattere economico che culturale e sociale. Con questa serata si conferma il rafforzamento del rapporto tra la città con il suo porto. Da non perdere poi la mostra delle scenografiche opere di Paolo Emilio Gironda con l’omaggio agli spettatori attraverso un acquerello dello stesso artista». Molti i servizi garantiti per coloro che vorranno seguire la manifestazione. I possessori del biglietto (20 euro prezzo unico, gratis i bambini sotto i 12 anni) potranno raggiunge l'area del concerto grazie a due battelli che partiranno da Passeggiata Morin, ma nel prezzo del biglietto vi sarà anche una visita lungo le banchine del porto per far conoscere una delle realtà economiche più importanti della città.