Lo Spezia vuole rialzare la testa battendo il Novara

È stato inaugurato sabato lungo la strada del Passo del Bocco nel Comune di Mezzanego il monumento a ricordo del ciclista belga ventiseienne Wouter Weylandt deceduto il 9 maggio 2011 durante la terza tappa del Giro d'Italia 2011 Reggio Emilia – Rapallo.
Alla cerimonia, oltre un nutrito gruppo di ciclisti provenienti dall'Emilia, sono intervenuti anche tanti cittadini di Mezzanego. Il monumento, realizzato con pietra arenaria, dallo scultore Luigi Santini e posto proprio di fronte al muretto dove il ciclista perse la vita. Oltre il Comune di Mezzanego promotori dell'iniziata sono stati la Geo Davidson di Rapallo e il Panhatlon di Chiavari. Dopo la benedizione impartita don Luigi Oliveri e i sentiti interventi dei presenti i ciclisti hanno proseguito sino a Rapallo.