La spia di Mazzarri «beccata» a PegliBallardini, dubbi sui difensori

(...) zoppicando dal terreno di gioco. Al suo posto è entrato Said. Il responsabile sanitario del Genoa, Pietro Gatto, ha prestato le prime cure all'attaccante negli spogliatoi di villa Rostan. Solo oggi si saprà se Immobile potrà prendere parte alla trasferta di Napoli. Ma è sempre più probabile che al San Paolo tocchi di nuovo a Borriello, nonostante sia diffidato e quindi a rischio per il derby. Ieri comunque Ballardini, prima che s'infortunasse Immobile, aveva provato il 3-5-1-1 con Bertolacci alle spalle di Borriello e dall'altra parte la coppia Floro Flores-Immobile. Enrico Preziosi ha seguito l'allenamento a bordo campo. Nel corso della partitella Ballardini ha provato Pisano in difesa, ma dopo qualche minuto è stato rimpiazzato da Granqvist. I dubbi principali del tecnico riguardano la fascia destra dove Cassani e Jankovic si contendono un posto. Portanova partirà titolare nonostante sia diffidato. Anche se i pronostici pendono tutti a favore del Napoli, Mazzarri non si fida del Genoa. Ieri mattina, a Pegli, qualcuno giura di aver avvistato Claudio Nitti, la «spia» (anzi l'osservatore personale) di Walter Mazzarri, mentre da un palazzo riprendeva con il telefonino l'allenamento del Genoa a porte chiuse. Quando è stato «beccato», l'osservatore (o presunto tale) ha risposto: «Abito qui».