La spiaggia di Bagnara sempre più sporca E nessuno se ne occupa

Gentile direttore, mi chiamo Francesco Rusca e, sono costretto a disturbarla nuovamente (avevo fatto presente della situazione ad agosto dello scorso anno) riguardo la continua non curanza, da parte delle istituzioni, delle spiagge della costa ligure (quelle probabilmente su cui non si riesce a speculare), lasciate in mano ai vandali. Dopo l'articolo di denuncia gentilmente pubblicato ad agosto 2011, che aveva probabilmente stuzzicato (isolato a quella circostanza) l'attenzione dell'assessore del municipio del levante, continua a ripercuotersi sempre la medesima situazione con bottiglie, sacchetti, carta della focaccia, lattine e tappeti di cicche, lasciati gentilmente sulla scogliera della spiaggia di Bagnara.
Anche quest'anno ho cominciato questa «battaglia» utilizzando i consigli elargiti appunto dall'assessore del municipio del levante che si sorprendeva lo scorso anno (vedi articolo pubblicato dodici mesi orsono) del fatto che nessuno si fosse preoccupato di indirizzarmi a lui che da quattro anni si occupava della nostra costa... un motivo forse ci sarà stato!
La prima lettera, quest'anno, l'ho appunto indirizzata all'assessorato del levante utilizzando lo sportello del cittadino e, preso da passione, ho usufruito anche del link «una lettera al sindaco» chiedendo appunto di non costringermi ad utilizzare la stampa per chiedere aiuto... Sono di conseguenza qui a scrivervi, dal momento che siete stati gli unici a considerarmi.
Capisco che ci siano cose importanti su cui discutere e, forse questa potrebbe sembrare una gocciolina nel mare, ma voglio sottolineare alle istituzioni che come diceva mio nonno e tanti altri nonni, sono le goccioline che fanno il mare in poche parole è dalle piccole cose che si possono gettare le basi per arrivare a correggerne di più grandi.
Concludendo, sottolineo di aver spedito in questi giorni diverse mail alle istituzioni da cui attendo ancora risposta. E ho documentato fotograficamente anche il sito in questione.
In attesa di un vostro sicuro appoggio, porgo distinti saluti.

Gentile signor Rusca, grazie per la segnalazione. Ci auguriamo che anche questa volta il suo messaggio venga recepito. Anche se ci preme segnalarle che l'amministrazione del Municipio è cambiata e, come riportato nella lettera in basso, pare che anche l'attenzione ai cittadini non sia più la stessa.
redG