Tunnel, quei dieci anni persi per dire «no»

Toh, chi si rivede. A Genova si torna a parlare del tunnel sotto il porto, opera che all'inizio degli anni 2000 veniva ipotizzata come soluzione alternativa ad una sopraelevata che non poteva più reggere al traffico cittadino, ma che nello scorso febbraio sembrava un'idea ormai al tramonto dopo la decisione della giunta Vincenzi di liquidare la «Tunnel di Genova spa» - società nata nel 2002 cui il Comune diede l'incarico di realizzare il progetto per l'opera - per la mancanza di fondi a disposizione. Oggi il tunnel torna d'attualità per volontà del sindaco Marco Doria che la starebbe valutando con attenzione come alternativa alla Gronda autostradale.
Ad avere rilanciato l'idea del percorso sottomarino sarebbe stato proprio Giancarlo Bonifai, per dieci anni alla guida della società «Tunnel di Genova». A sinistra la vedono come un buon punto di intesa per la sregolata maggioranza che regge l'attuale amministrazione. Secondo il ragionamento fatto a palazzo Tursi, con il nuovo (...)