Università bocciata alla prova di maturità

«Sono stufo di questa interminabile situazione. Burlando che parla di “calci in culo” all'Università, che ci dicono che nicchiamo, che le nostre sono solo scuse. Questa roba qui, basta. Ci sono cose più serie di cui occuparsi. Non ne possiamo più. Noi non siamo contrari all'idea di Erzelli, ma allo stato attuale non si può andare. Non è finanziariamente sostenibile. Poi se cambiano le condizioni, se arriva un privato, un pubblico, uno sceicco che ci dà dei bei soldi a fondo perduto, allora ci andiamo. Ma ad oggi è no e non è altro che no». Sono le tre del pomeriggio quando il rettore dell'Università di Genova, Giacomo Deferrari si presenta davanti ai cronisti dopo che il Senato accademico prima e il consiglio di amministrazione poi al quale hanno partecipato anche il governatore Claudio Burlando (...)