Valle Christi tra note e impegno civile

Il Festival Valle Christi arriva alla decima edizione con la passione e la voglia di sempre di portare nel Tigullio e nel Monastero di Valle Christi momenti di spettacolo e cultura di qualità. Gli appuntamenti previsti sono una selezione incentrata sulla costruzione di rapporti lavorativi ed umani di continuità e sulla valutazione di quanto è stato più gradito al pubblico nelle passate stagioni. Domani sera, com'è ormai tradizione, l'inaugurazione del festival si terrà presso il Circolo Golf & Tennis Rapallo. Una breve presentazione del programma alla cittadinanza ed ai soci del club, cui seguirà l'esibizione del Duo Cardinale e Magnasco (violino e pianoforte) con musiche di Tartini, Paganini, De Sarasate e Granados. La serata è a ingresso libero. Poi, luglio si chiuderà con un appuntamento di grande impatto emotivo. Il 27 luglio, al complesso monumentale di Valle Christi, Corrado D'Elia si esibirà nello spettacolo «La Leggenda di Redenta Tiria», di Salvatore Niffoi. Lo spettacolo vuole essere un omaggio alle terre italiche, alla Sardegna in particolare. Agosto si apre all'insegna del tango. Il 3 agosto l'Hyperion Ensemble presenta «Livin' Tango» (Il Tango di Astor Piazzolla). Niente meglio dei ritmi del tango di Piazzolla rappresenta l'allegria dell'estate e della vacanza. In questa occasione i musicisti saranno accompagnati da due ballerini, Sara Masi e Mauro Zompa, che trasformeranno in movimento e sensualità la musica del grande maestro. Ancora musica il 7 agosto, quando a Valle Christi arriva il grande Jazz con Ale Collina Trio (Alessandro Collina, Rodolfo Cervetto e Marc Peillon) e Fabrizio Bosso un Top Ten Jazz 2010 come migliore trombettista. Il quartetto proporrà un repertorio di tradizione americana che mette in risalto il virtuosismo e le dinamiche personali e d'ensemble dei musicisti.
L'8 agosto il Festival ospita uno spettacolo di alto impegno civile creato ed interpretato da Fabrizio Matteini da un'idea di Nando dalla Chiesa: «Che ci fa la mafia a Genova?» . Sul palco anche Filippo Gambetta che con la sua musica si intreccia alla narrazione e regala allo spettacolo ed al pubblico il sapore popolare di uno spettacolo di piazza. Il 10 agosto l'Ensemble Canavasium Moyen Age propone un viaggio musicale nella Divina Commedia. Si chiude il 13 agosto con la madrina del Festival, Elisabetta Pozzi che per la decima edizione porta sul palco in unica data ligure Medea, da Christa Wolf, per le musiche di Daniele D'Angelo.
Tutti gli spettacoli si svolgeranno presso il complesso monumentale Valle Christi con inizio alle 21.30.