«GenovaInBlu» per il suo Nautico

IL PROGRAMMA INTEGRALE DEL FUORISALONE «NUMERO ZERO». Il progetto Ucina-Fiera piace alla città: protagonisti istituzioni, cultura, commercio e Salone

Con quella faccia un po'così/quel­l'espressione un po'così ... Quando Paolo Conte cantava «Genova per noi». Sono ini­ziate le prove tecniche di scongiuri nei confronti della macaia (bonaccia di sci­rocco che provoca sonnolenza...) per sin­tonizzare la città sull'onda del 51˚ Salone Nautico (1-9 ottobre). E quindi «Genova per voi» è il messaggio, rivisitato per l'oc­casione, dagli organizzatori del «numero zero» di «GenovaInBlu», il fuorisalone na­to dalla collaborazione tra Ucina- Confin­dustria Nautica e Fiera di Genova e che, tra l'altro, prevede il coinvolgimento e il patrocinio degli enti appartenenti al «Ta­volo di Promozione della Città di Geno­va », in particolare Camera di Commercio e Comune. Sotto i riflettori, per la prima volta, il patrimonio artistico e culturale della città illuminandolo di eventi, spetta­coli e grandi­opportunità offerte ai cittadi­ni e ai visitatori in tutti i 9 giorni del più im­portante evento fieristico del settore nau­tico a livello internazionale.
Cuore pulsante di «GenovaInBlu» sarà la cinquecentesca Strada Nuova, oggi via Garibaldi, che con i suoi palazzi dei Rolli, da piazza della Meridiana fino a piazza Fontane Marose, sono patrimonio del­l'Unesco.
Gli atri e i saloni di Palazzo Car­rega Cataldi, Palazzo della Meridiana (che ospita la sezione Liguria della 54a Biennale di Venezia), Palazzo Lomellino, Palazzo Bianco e Palazzo Rosso si apriran­no per mostrare i loro tesori e per ospitare mostre ed eventi.
LA RETE DEI MUSEI

«GenovaInBlu», oltre a proporre nuovi contenuti culturali limitati ai giorni di apertura del Salone Nautico, prevede di coordinare le iniziative già attivate in cit­tà nello stesso periodo, inserendole nella mappatura degli eventi. Anche tutte le strutture espositive permanenti presenti e attive in città faranno parte di questa mappatura. In questo modo il patrimo­nio costituito dalla rete dei musei di Geno­va entrerà nella guida di «GenovaInBlu», anche con proposte di visite guidate e aperture prolungate. I filoni saranno quattro: culturale, commerciale, didatti­co e spettacolare. Il programma prevede da un lato l'allestimento di spazi e mostre legate a temi nautici - ogni giorno per tut­to il periodo del Salone - e, dall'altro, un calendario di eventi e spettacoli che an­dranno ad animare la città a partire dal tar­do pomeriggio.
Il tessuto commerciale della città sarà coinvolto invece con la collaborazione della Camera di Commercio attraverso l'attivazione dei Civ con serate di anima­zione delle diverse zone del capoluogo.
«SCIE DI LUCE»

Per tutti i nove giorni di manifestazio­ne, gli eventi di «GenovaInBlu» saranno accompagnati dall'importante progetto di sperimentazione artistica «Scie di luce in città» a cura del maestro Marco Rotelli, scie di poesia luminosa illumineranno via Garibaldi e piazza De Ferrari con le po­esie di Eugenio Montale, Edoardo Sangui­neti e Giorgio Caproni. Gli eventi serali si apriranno con la grande novità dell'aper­tura prolungata in notturna fino alle 22,30 del Salone Nautico Internazionale nelgiornoinauguraledisabato1˚ ottobre e continueranno poi per tutti i nove giorni di manifestazione.
NEGOZI APERTI FINO ALLE 21

Grazie alla collaborazione di alcune te­­state giornalistiche del settore nautico, in una delle vie principali dello shopping ge­novese ( via Roma), domenica 2 ottobre ci sarà un evento con aperitivo. I negozi re­steranno aperti fino alle 21 per poi prose­guire, nei giorni successi, con installazio­ni e iniziative diverse negli stessi esercizi commerciali.
Tra queste, con la collaborazione di Adi (Associazione per il Disegno Indu­striale), saranno esposti alcuni progetti premiati in occasione dell'ultima edizio­ne del «Compasso d'oro»,il più antico ma soprattutto il più autorevole premio mon­diale di design.
«DISCO RISORGIMENTO
» Giovedì 6 ottobre (con replica venerdì 7 mattina per le scuole), la Sala del Mag­gior Consiglio di Palazzo Ducale ospiterà lo spettacolo «Disco Risorgimento» di Edoardo Sylos Labini, patrocinato dalla presidenza del Consiglio dei ministri e so­stenuto dal Comitato per i 150 anni del­l'Unità d'Italia.
RIVA-GUCCI

La serata di venerdì 7 vedrà animarsi i tre piani della Rinascente con spettacoli, sfilate ed eventi gastronomici, mentre sa­rà Piazza Fontane Marose ad ospitare l'evento Riva Gucci grazie al quale la lus­suosa boutique di via XXV Aprile si aprirà alla città. Ancora venerdì, dalle 18 alle 24, è inoltre previsto un opening collettivo delle gallerie genovesi di arte moderna e contemporanea.
LASERATA DELLA MODA

Sabato 8 il programma di «GenovaIn-Blu» si concluderà con la serata della mo­da or­ganizzata presso il Mercato Ortofrut­ticolo di Genova Bolzaneto grazie alla col­laborazione dell'assessorato alle Attività Produttive del Comune di Genova.
Durante le giornate del Salone Nautico Internazionale, il Teatro Carlo Felice di Genova parteciperà al progetto con il bal­­letto «Chanson» su brani di Aznavour, Gainsbourg, Piaf, Becaud e metterà a di­sposizione della manifestazione parte dell'Orchestra sinfonica che eseguirà al­cuni pezzi in occasione della serata inau­gurale della manifestazione.
«NAVIGAR M'È DOLCE»

Non poteva mancare l'ultima tappa di «Navigar m'è dolce»,il progetto di Ucina-Confindustria Nautica per la diffusione della cultura del mare e della nautica. Quest'anno l'evento si sdoppierà e dal quartiere fieristico - dove saranno orga­nizzate prove ed esibizioni di vela - sbar­cherà in città. All'interno del Palazzo del­­la Borsa, infatti, nelle mattinate da lunedì 3 a venerdì 7 ottobre saranno organizzati laboratori didattici curati da Acquario di Genova, Città dei Bambini, Port Center, Galata Museo del Mare e Federazione Ita­liana Vela.
Tutte le iniziative in programma, infi­ne, saranno raccolte nella «Guida di Ge­novaInBlu » tutti gli eventi in città durante il periodo del Salone nautico.