Genscher e Arslan vincono i «Masi»

Sono tre personaggi della cultura e un grande protagonista della politica europea i vincitori dei Premi Masi 2007, che sono stati consegnati ieri nel corso di una cerimonia a San Giorgio di Valpolicella (in provincia di Verona). L’ex ministro degli Esteri tedesco Hans Dietrich Genscher ha ricevuto il «Grosso d’Oro» veneziano, il massimo riconoscimento della Fondazione Masi, riservato a personaggi che abbiano contribuito a diffondere un messaggio di cultura nel mondo, aiutando a generare la comprensione tra i popoli. Il «Premio Civiltà Veneta» è andato alla scrittrice Antonia Arslan, per il suo romanzo La masseria delle allodole (edito da Einaudi e da BUR) sul genocidio del popolo armeno, al fotografo Gianni Berengo Gardin, autore di oltre 150 libri apprezzati in tutto il mondo, e al disegnatore di fama internazionale Milo Manara.