Geometri, la formazione è protagonista

Ad un anno dall’avvio della Formazione Continua per i Geometri iscritti all’Albo è possibile un primo bilancio che ci consente di affermare come questo obbligo sia stato ben recepito dalla Categoria.
La partecipazione è più che soddisfacente anche grazie ai circa centocinquanta eventi di aggiornamento, formativi o abilitanti messi a calendario per quest’anno; eventi in grado di soddisfare gli operatori nei specifici settori nei quali si articola la nostra professione e di abilitarne nei nuovi.
Anche le numerose mail e telefonate di colleghi, con richiesta di informazioni ed anche suggerimenti, dimostrano un interesse attivo nel voler essere informati ed aggiornati sia dal punto di vista normativo sia riguardo alle nuove materie in continua evoluzione.
Che con il sancito obbligo della Formazione Continua il nostro Consiglio Nazionale abbia centrato l’obiettivo, rendendo la Categoria attiva e moderna, al passo con i tempi e sempre meglio preparata ad affrontare e risolvere i quesiti posti dalla clientela sempre più esigente, è ormai una certezza.
Quello inizialmente individuato da parte degli iscritti come un obbligo, un sottrarre tempo al lavoro ed alla famiglia, è oggi ritenuto un mezzo tramite il quale apprendere e confrontarsi al fine di meglio affrontare le problematiche che si presentano giornalmente.
Che la Formazione e l’Aggiornamento siano ormai un fatto inevitabile lo dimostra lo Stato quando, ad esempio, ha previsto che coloro che sono abilitati a svolgere l’attività di Coordinatori per la Sicurezza nei cantieri edili debbano effettuare un aggiornamento continuo in questo difficile e delicato settore, pena la perdita dell’abilitazione.
Altra riprova che la formazione è sentita, è dimostrata anche da altre categorie professionali vicine a quella del Geometra, con partecipazione di loro iscritti a corsi e seminari organizzati presso il Collegio.
Effetto indiretto della Formazione, che viene tenuta presso il Collegio in due aule attrezzate, è quello di avvicinare questa struttura all’iscritto grazie alla frequenza, portandolo a non più giudicarla come un mero «organo notarile» presso il quale si era registrati e presso il quale ci si recava una volta all’anno per versare la quota di iscrizione ma rendendola viva, sentendola propria. Si sono così concretizzati gli auspici del presidente Piccinelli, ossia che il Collegio deve essere la casa di tutti i Geometri.
Il partecipare a corsi e seminari costituisce spesso scambio di opinioni anche accese che migliora i partecipanti e, a volte, gli stessi docenti. È un modo diverso di incontrarsi rispetto a quello abituale in occasioni di code negli uffici, di fatto consente una fraternizzazione altrimenti non attuabile.
È con orgoglio che si può affermare come il Collegio di Genova, in materia di Formazione Continua (ma non solo), sia tra i primi posti in Italia e tale merito va al suo Consiglio Direttivo il quale ha saputo individuare nell’Associazione Geometri un’istituzione in grado di creare dal nulla quello che è un Ente di Formazione a tutti gli effetti, in costante miglioramento ma già operante a pieno regime, con indici di gradimento di tre/quattro punti su cinque come dimostrano i questionari consegnati costantemente ai partecipanti.
Chiunque, naturalmente, anche i lettori di questo giornale, possono riscontrare gli eventi programmati consultando il sito www.associazionegeometri-ge.it; chi sa che qualche argomento non stuzzichi l’interesse di colui che, pur non essendo della materia, desideri approfondire qualche sua conoscenza.
*geometra
Direttore del Centro
Associazione & Formazione