Georgia senza gas, accuse a Mosca

È un affare di Stato il doppio attentato al sistema energetico che rifornisce la Georgia. Dopo che due esplosioni hanno colpito i gasdotti che attraversano la regione meridionale della Russia, causando il taglio delle forniture di gas naturale alla Georgia e all’Armenia, anche la linea elettrica ad alta tensione che porta energia russa in Georgia è stata messa fuori uso da un'esplosione. Il presidente georgiano Saakashvili ha accusato la Russia di essere dietro il duplice attentato: «Le spiegazioni che abbiamo ricevuto dai russi sono contraddittorie».