Gere giornalista da battaglia nell’inferno della Bosnia

Furon fatali al «Che» marocchino, Mohammed Ben Barka, poi al «Che» afghano, il comandante Massud, le pseudointerviste filmate. È questo lo spunto anche de I cacciatori - The Hunting Party di Richard Shepard: nel mirino, il Cavour serbo-bosniaco, Radovan Karazdic, nella realtà tuttora libero, che un giornalista - umanitario a parole, disumano nella pratica - interpretato da Richard Gere vuol attrarre in una trappola per aver la taglia del tribunale dell'Aia; si rassegnerà poi a farlo linciare, gratis, dai musulmani di Bosnia. Strana apologia della barbarie per cancellarne un'altra, la strage di Srebrenica da parte di Hollywood, indifferente alla precedente strage di musulmani: Sabra e Chatila.
THE HUNTING PARTY - I CACCIATORI di Richard Shepard (Usa, 2007), con Richard Gere, Terrence Howard. 116 minuti