«Gerhard meglio di Angela»

Circa il 70 per cento dei tedeschi non è soddisfatto del risultato uscito dalle urne domenica scorsa in Germania. Lo rivela un sondaggio-lampo condotto lunedì dal gruppo di ricerca Wahlen (elezioni) - per il secondo canale televisivo tedesco Zdf - su oltre 1.100 cittadini federali. In caso di Grosse Koalition (Spd e Cdu-Csu) il 50 per cento dei tedeschi si è detto a favore di Gerhard Schröder (Spd) cancelliere; per Angela Merkel (Cdu) alla guida del Paese si è espresso soltanto il 43%. Solo il 23 per cento degli intervistati ha ammesso di essere soddisfatto dell’esito elettorale. L’insoddisfazione, invece, è altissima tra i sostenitori dei liberal-democratici (88 per cento), sebbene la Fdp domenica abbia ottenuto un sorprendente 9,8% di consensi; seguita dai cristiano-democratici (35,2 nei dati definitivi) con l’81 per cento. Circa il 33 per cento sembra favorevole a una «Grosse Koalition», anche se il 26 per cento dice di potersi immaginare una «Jamaika Koalition» (Cdu-Fdp-Verdi, nero-giallo-verde come la bandiera giamaicana). Il 19 per cento si è dichiarato favorevole al «Semaforo»: (Spd-Fdp-Verdi, rispettivamente rosso-giallo-verde).