Germania e Russia tensione sui cargo

da Milano

Braccio di ferro tra Russia e Germania per i voli cargo. Lufthansa, che nei giorni scorsi si è vista bloccare l’accesso allo spazio aereo russo, sta valutando il trasferimento del suo hub asiatico per i voli cargo dal Kazakistan all’aeroporto russo di Krasnoyarsk. Lo ha reso noto il ministero dei Trasporti tedesco. «I colloqui con il ministero dei trasporti russo continuano - ha spiegato il ministro tedesco Wolfgang Tiefense in una nota - al momento è soprattutto questione di definire i tempi per trasferire l’hub all’aeroporto russo di Krasnoyarsk».
Il presupposto, si legge ancora nella nota diffusa, «è la creazione di infrastrutture che consentano i voli verso quell’aeroporto in qualsiasi condizione meteorologica».
L’accordo che consentiva alla compagnia tedesca di sorvolare i cieli russi è scaduto all’inizio di questa settimana e Mosca ha volutamente bloccato l’accesso ai velivoli tedeschi per cercare di far pressioni sulla compagnia per il trasferimento dell’hub sul suo territorio.
Lufthansa ha replicato in una nota di non aver ancora consentito il trasferimento e che le due questioni sono comunque distinte. «Non siamo d’accordo che le trattative per i diritti di sorvolo siano collegate alle richieste per trasferire l’hub - evidenzia la compagnia -, non è possibile trasferire nel breve termine l’hub a Krasnoyarsk per ragioni organizzative». Secondo Mosca, Lufthansa Cargo si sarebbe impegnata nel rendere ufficiale la propria decisione circa la meta di scalo, entro «il 7 novembre». E quindi «in attesa di conferma formale» il permesso temporaneo è stato protratto.