In Germania interviene l’esercito

In Europa è l'isola tedesca di Rügen l’area più colpita dall'aviaria. Sul mar Baltico, ai confini con la Polonia, Rügen è da sempre un luogo di sosta per gli uccelli migratori in volo dalle regioni asiatiche. Ad attrarli è la posizione geografica che coincide con la rotta dei volatili che si spostano da un continente all'altro. Ma anche certe caratteristiche dell'isola: poco abitata, piena di paludi, stagni, laghi e laghetti dove gli uccelli migratori si riposano, si dissetano e si rifocillano socializzando con la fauna locale ricca di cigni, gabbiani, poiane, anitre, cormorani, oche, fagiani, pollame. Un piccolo paradiso della natura improvvisamente trasformatosi in un pericoloso focolaio di epidemia. Secondo le fonti ufficiali sono 59 gli animali trovati morti, uccisi dal virus H5N1 portato dagli uccelli migratori. Ma secondo i giornali tedeschi sarebbero molto di più, varie centinaia. La situazione, comunque, è grave tanto che a Rügen è arrivato l'esercito con i reparti Abc, così chiamati perché specializzati nell'intervenire in situazioni dove c'è il pericolo di contaminazioni atomiche, batteriologiche e chimiche. Gli ordini impartiti dalle autorità sanitarie sono drastici. Uccidere tutti gli animali contagiati o sospetti di incubare il virus, rinchiudere in gabbie metalliche gli animali sani per evitare eventuali contagi, isolare le aree colpite, controlli sulle esportazioni dei prodotti agricoli e su uomini e auto che lasciano Rügen. Finora sono più di duemila gli animali eliminati nell'ambito dell'azione di bonifica. Per l'economia dell'isola, che vive di turismo e di agricoltura, il danno è incalcolabile. L'unica consolazione per gli abitanti dell'isola è che tra i deputati che rappresentano la regione c'è un personaggio molto potente: la Cancelliera Angela Merkel. Ieri la Merkel si è recata nell'isola per un sopralluogo. Con stivali di gomma e giaccone militare ha visitato le fattorie colpite e ha coraggiosamente consumato un pasto con i contadini a base di prodotti locali. Ha promesso aiuti e anche di trascorrere presto a Rügen qualche giorno di vacanza.