Germania Legge per risarcire gli omosessuali perseguitati

Il gruppo parlamentare dei Verdi al Bundestag ha chiesto un risarcimento per le vittime della legge tedesca contro gli omosessuali, che per quasi 150 anni, dal 1851 al 1994, ha reso punibili gli atti omosessuali.
I Verdi hanno presentato una mozione al Bundestag per ottenere l’annullamento delle sentenze emesse dopo il 1945, ha detto al quotidiano Tagesspiegel il deputato Volker Beck.
Due giorni fa invece l’associazione Magnus Hirschfeld, che ha lo stesso nome dell’Istituto di sessuologia dello scienziato Magnus Hirschfeld chiuso dai nazisti il 14 giugno 1933, aveva chiesto un risarcimento collettivo per le persecuzioni subite dagli omosessuali durante il nazismo.
Il portavoce dell’associazione, Ralf Dose, aveva proposto al governo di poter dare vita a una fondazione con una sua sede immobiliare e un capitale di 20 milioni di euro. In questo modo verrebbe data data sostanza alle promesse fatte dal governo tedesco a dicembre 2000, quando per la prima volta furono presentate scuse per le persecuzioni degli omosessuali durante la dittatura di Adolf Hitler, ha detto Dose.