Germania «A messa solo chi paga le tasse»

Le chiese tedesche dovrebbero essere aperte, per la messa della vigilia di Natale, solo ai fedeli che si dichiarano tali anche sulla dichiarazione dei redditi e che pagano quindi ogni anno la relativa tassa per la Chiesa, la cosiddetta Kirchensteuer, che va direttamente nelle casse delle rispettive diocesi del Paese ed è lo strumento da cui passa in Germania il sostentamento della Chiesa. È la proposta di un esponente della Cdu, il partito della cancelliera Angela Merkel, appoggiata anche da un membro del Partito liberale della Fdp. «Le chiese, il 24 dicembre, dovrebbero essere aperte solo a quei fedeli che pagano la tassa per la Chiesa», ha detto al tabloid tedesco Bild Thomas Volk, membro del consiglio direttivo della Cdu del Baden-Wuerttemberg. L’idea piace anche a Martin Lindner, leader del gruppo parlamentare della Fdp di Berlino. Intanto, per far fronte all’assalto dei fedeli durante la funzione di mezzanotte, le maggiori chiese di Berlino hanno introdotto un sistema di prenotazione: biglietti anche in chiesa, insomma. Gratuiti, per fortuna.