La Germania nel mirino

La Germania è un potenziale bersaglio per attacchi terroristici simili a quelli che la scorsa settimana hanno provocato almeno 55 morti a Londra e circa 300 a Madrid nel 2004: lo ha detto ieri il ministro dell’Interno tedesco Otto Schily in un’intervista al settimanale amburghese Der Spiegel. «Anche noi siamo nel mirino dei terroristi. Siamo inseriti in una più vasta area di pericolo. Partecipiamo - ha aggiunto il ministro - alle operazioni militari in Afghanistan e stiamo addestrando la polizia irachena». Sebbene si sia opposta all’invasione dell’Irak nel 2003, Berlino contribuisce all’addestramento del personale della sicurezza irachena negli Emirati Arabi Uniti. Schily ha detto che i circa tre milioni di musulmani che vivono in Germania devono sforzarsi di isolare gli estremisti e i “predicatori d’odio” islamici, che preparano il terreno per gli estremisti.