Germania, rischio attentati contro siti ebraici

L'allarme a Berlino sulla base delle segnalazioni ricevute dalla polizia criminale tedesca. Massima allerta per possibili attentati di matrice islamica contro la comunità ebraica

Berlino - Secondo il settimanale tedesco "Focus", la comunità ebraica a Berlino e l’Ambasciata d’Israele sarebbero stati messi in guardia contro possibili attentati di matrice islamica. Alla base dell’allarme ci sarebbero delle segnalazioni ricevute dal Bka (la polizia criminale tedesca) da alcuni informatori, scrive Focus, citando ambienti di sicurezza di Berlino. In base a tali segnalazioni quattro arabi sarebbero stati scoperti nel quartiere berlinese di Mitte, mentre tentavano di spiare diversi siti.

Tre dei sospetti sono stati rilasciati, un quarto resta in carcere per altri reati, scrive il settimanale. A far scattare l’allarme sarebbe stato, secondo Focus, il furto di un minibus delle forze armate tedesche da un’officina. Gli esperti di sicurezza hanno temuto che il veicolo potesse essere utilizzato come autobomba. Una grossa quantità di esplosivo sarebbe stata già nascosta, secondo informazioni del Bka, in un luogo segreto. Il minibus è stato nel frattempo ritrovato, senza targa. Stando al quotidiano "Berliner Morgenpost»" la polizia avrebbe inoltre intensificato le perlustrazioni davanti le sinagoghe e le scuole ebraiche della capitale.

Secondo la "Welt", l’aumento dei pericoli per la comunità ebraica di Berlino sarebbe legato all’inasprimento della situazione in Medio Oriente e nella Striscia di Gaza. Un portavoce del Bka e uno della polizia di Berlino non hanno voluto commentare le indiscrezioni stampa.