Germania Dopo la strage più controlli sulle armi

Dopo la strage nel liceo di Winnenden, vicino a Stoccarda, la cancelliera tedesca Angela Merkel ha auspicato da parte del governo un controllo maggiore dei portatori d’armi. Le leggi sul porto d’armi in Germania erano già state rese più severe in seguito alla sparatoria nella scuola di Erfurt, nel 2002. Merkel ha chiesto ulteriori restrizioni, come visite a sorpresa delle autorità per assicurarsi che i proprietari tengano le loro armi e munizioni sotto chiave. Per freddare le sue 15 vittime il 17enne Tim Kretschmer ha utilizzato una Beretta calibro 9 di proprietà del padre. L’arma era stata lasciata senza sicura, in violazione della legge.