Germania, il supereuro frena il Pil

Il governo tedesco sta analizzando l’opportunità di ridurre le stime di crescita del Pil per il 2008, finora calcolate intorno al 2%. In considerazione del perdurare della forza dell’euro, giunto nei giorni scorsi a sfiorare quota 1,50 dollari, e della crisi finanziaria sui mercati internazionali. Il segretario di Stato del ministero federale dell’Economia ha dichiarato: «Se il corso dell’euro resterà così elevato, avrà conseguenze sulle esportazioni. E il governo federale dovrà correggere verso il basso le sue previsioni». La revisione potrebbe essere comunicata in gennaio.