Geronzi ricorre in Cassazione per Eurolat

da Milano

Braccio di ferro tra i legali del presidente di Capitalia Cesare Geronzi e la procura di Parma sul caso Eurolat, l'affare che ha per oggetto il passaggio, contestato dagli inquirenti, dell'azienda romana dalla Cirio di Cragnotti alla Parmalat di Tanzi. Gli avvocati difensori di Geronzi hanno fatto richiesta alla procura di Parma affinchè gli atti della inchiesta vengano trasferiti a Roma. Secondo i legali, infatti, la competenza a giudicare su Eurolat sarebbe dei giudici della capitale che dovrebbero occuparsi del caso nell'ambito del processo, già in corso, sulla Cirio. Ma la procura di Parma ha detto no e si è rifiutata di cedere l'inchiesta a Roma, ritenendo che nel caso Eurolat la danneggiata non sia la Cirio ma la Parmalat. A questo punto gli avvocati, come la legge consente, hanno fatto ricorso al procuratore generale della Cassazione a cui su questa questione spetta l'ultima parola.