Gerrard-Babel, l’Arsenal crolla nel finale Il Chelsea spegne il brivido turco

Inghilterra padrona d’Europa. In attesa dei due quarti di finale di oggi, ieri sera il tabellone di Champions League ha emesso i primi verdetti: fuori Fenerbahce e Arsenal, la prima semifinale parlerà totalmente inglese, con Chelsea e Liverpool che tra due settimane si contenderanno l’accesso all’atto finale di Mosca. I londinesi di Avam Grant (con Shevchenko per l’ennesima volta confinato in panchina) hanno impiegato soltanto quattro minuti per ribaltare il due a uno dell’andata in terra turca: testa di Ballack, Volkan battuto e tanti saluti a Zico e compagnia con raddoppio finale di Lampard dopo qualche rischio. A Liverpool, invece, è riuscita l’ennesima magia al mago Benitez: 4-2 per i reds che per il secondo anno consecutivo entrano tra le quattro regine d’Europa. Partita decisa in un finale al cardiopalma, dopo il vantaggio londinese di Diaby e il pareggio di Hypia. Torres porta in vantaggio il Liverpool, Adebayor pareggia e Gerrard trascina i suoi in semifinale con un rigore a quattro minuti dal novantesimo. Babel a tempo scaduto scrive la parola fine al discorso qualificazione.