Gerry Adams Il leader nazionalista: «Sono isolati»

Condanna senza esitazioni. L’attacco alla base inglese di ieri ha provocato reazioni concordi tra i rappresentanti ufficiali di cattolici e protestanti. Significative soprattutto le dichiarazioni del numero uno del Sinn Fein, l’ala politica dell’Ira: «È un attacco al processo di pace», ha detto Gerry Adams. «I responsabili non hanno sostegno e non hanno una strategia per arrivare a un’Irlanda unita. La loro intenzione è riportare i soldati britannici nelle nostre strade», ha proseguito Adams. «Vogliono distruggere il progresso degli ultimi tempi e far precipitare di nuovo l’Irlanda nel conflitto». Per questo lo storico leader del partito nazionalista irlandese ha lanciato un appello: «I militanti repubblicani hanno il dovere di opporsi a un atto sbagliato e controproducente».