«Getto tutto e poi mi pento ma c’è un paio di scarpe...»

Pensa di essere affetto dalla malattia di chi non butta nulla?
«No. Dopo un po’ le cose mi danno fastidio, e così butto tutto. Poi me ne pento. Per questo chi mi conosce bene tiene via le cose per me».
Ci sarà pure un oggetto che non butterebbe per nulla al mondo.
«Un paio di scarpe che ho portato per molti anni e che non metto più. Quelle mi spiace sempre buttarle, gli indumenti andrebbero riciclati».
Per il resto, si sbarazza di tutto?
«No, in realtà amo raccogliere solo cose che mi piacciono. Ma non sono maniacale».
Cosa le piace collezionare?
«Oggetti presi qua e là seguendo un criterio di raccolta tutto personale: dalla bambolina presa al mercatino, alla statuina del toro comprato a Madrid, all’asino in ceramica preso all’aeroporto di Barcellona».
Dove li tiene?
«Tutti sulla mia scrivania».