Gf9: alla fine trionfa Ferdi

Ferdi, il cuoco montenegrino, ha strappato al panettiere di Bergamo la vittoria della nona edizione del reality di Canale 5. Il primo a uscire è stato il playboy napocaliforniano Gianluca, poi è toccato alla maggiorata Cristina

Roma - Alla fine ha vinto lui. Ferdi Berisa, il cuoco montenegrino. Snobbato dalla hostess sventolatrice di cappi, spintonato da Gianluca e baciato fuggitivamente da Francesca. Ma al televoto non c'è stata storia. Ha stracciato la supermaggiorata Cristina e ha battuto, sul fil di lana, anche il favorito Marcello. E' lui il re del reality di Canale 5 ed è lui a portarsi a casa i 300mila euro di montepremi.

La favola di Ferdi
Come in una favola postmoderna, il vincitore non poteva che essere lui. Icona di una normalità, cercata e strappata, a un destino difficile. Abbandonato dalla famiglia e clandestino. Ferdi, nella casa di Cinecittà, ha incarnato il normale e il diverso del cast, sterminato, del Gf9. Alla fine voleva solo una vita tranquilla. Un porto calmo in cui sbarcare, quasi vent'anni dopo dal suo arrivo in Italia. E il televoto lo ha premiato.

Vince l'edizione dei record
Partiti in 25, Ferdi arriva in finale con Marcello e si aggiudica il montepremi di 300mila euro. Il reality più seguito d'Italia chiude questa nona edizione all'insegna dei grandi numeri. Per l'ultima diretta serale, la sedicesima, la partenza è stata brillante: Alessia Marcuzzi e gli ex concorrenti hanno ballato sulle note di "Jai ho Jai Ho" colonna sonora del film "The Millionaire". Poi è stato il momento di chiarire le vicende rimaste in sospeso. Francesca, l’ultima concorrente eliminata durante la semifinale è entrata in studio. Al momento della sua uscita la studentessa napoletana aveva avuto una dura discussione con Gianluca.

Marcello, l'avversario che non ti aspetti Metti una supermaggiorata ammiccante, aggiungi un palestrato italoamericano con la faccia da canaglia e la variabile Marcello. E' stato lui, alla fine, il massimo turbamento dei televotanti del Grande Fratello. Non hanno potuto niente i richiami ormonali della irrefrenabile Cristina. Impacciato, sfortunato con le donne e instancabile nel lavoro. Sempre con le mani in pasta. Nel senso letterale del termine. Marcello ha catalizzato le attenzioni di tutti. Fino all'ultimo gli scommettitori hanno puntato su di lui. Sincero, volenteroso e ingenuo al punto giusto. Narratore di storie infinite e soporifere. E' stato l'unico che è riuscito ad avvicinarsi così tanto alla vittoria. Complici i supporters della Gialappa's. Ma alla fine si è dovuto fermare al secondo gradino del podio.

Il lungo viaggio fino alla vittoria
Rom montenegrino, Ferdi è arrivato in Italia da clandestino quando aveva 9 anni a bordo di un gommone. Era partito da Podgorica con il padre il quale, una volta arrivati in Italia, lo aveva costretto a rubare ed a partecipare a combattimenti tra minorenni. Quando aveva 11 anni le forze dell'ordine li avevano allontanati e avevano affidato Ferdi all'Istituto Don Orione di Fano, dove il ragazzo ha potuto studiare ed è rimasto fino a 16 anni.

Studio e impegno
Tra i suoi sogni, c'è quello di iscriversi all'università e poter completare gli studi. Un riscatto, lungo e faticoso, basato sulla dedizione al lavoro. Poi, nella casa, oltre alla notorietà (e al benessere) è arrivato anche l'amore con Francesca. Come in una favola, catodica.